Leptospirosi umana: sintomi, trattamento, test, come viene trasmessa

Leptospirosi

Microscopio elettronico Leptospira
ICD-10A 27 27.
ICD-10-CMA27, A27.0, A27.9 e A27.8
ICD-9-CM100, 100,0 e 100,9
DiseasesDB7403
MedlinePlus001376
eMedicinemed / 1283 emerg / 856 emerg / 856 ped / 1298 ped / 1298
MeSHD014895, D007922, D014895 e D007922

leptospirosi - Una malattia infettiva acuta causata da batteri del genere leptospira ( Leptospira ). La malattia è caratterizzata da danni ai capillari, spesso danni a fegato, reni, muscoli, fenomeni di intossicazione, accompagnati da febbre costante. Questa malattia era precedentemente chiamata febbre iktero-emorragica, Malattia di Vasiliev-Weil. Nel 1883, N.P. Vasiliev isolò questa malattia da tutti gli itteri, nel 1886 descrisse in dettaglio 4 casi. Adolf Weil descrisse la malattia nel 1886 quando riferì di "una malattia infettiva acuta con milza ingrossata, ittero e giada". Successivamente, questa malattia fu chiamata malattia di Vasiliev-Weil.

Nel 1914-1915, i ricercatori giapponesi Inada e altri identificarono l'agente causale della malattia - leptospira e lo attribuirono agli spirochete. Negli anni successivi, la leptospirosi fu rilevata in molti paesi e furono studiati i loro agenti patogeni, vari tipi di leptospira. Quindi, per esempio, nel 1916-1918. in Giappone è stata descritta una febbre di 7 giorni con un agente causale Edomdomadi di Leptospira. Nel 1927, nell'Unione Sovietica, V. A. Bashenin descrisse una leptospirosi benigna e anicterica chiamata "febbre d'acqua". L'agente causale di questa febbre Leptospira grippotyphosa fu isolato dal sangue del paziente nel 1928 da S. I. Tarasov e G. V. Epstein. Nello studio dell'epidemiologia e nella prevenzione della leptospirosi, grandi successi appartengono a V.I. Terskikh, K.N. Tokarevich e A.A. Varfolomeeva e altri scienziati sovietici.

La leptospirosi è comune in tutte le regioni ad eccezione dell'Artico. L'incidenza è alta. Più della metà dei casi è grave e richiede rianimazione.

Epidemiologia

Leptospira ( Leptospira ) È un genere di batteri a forma di spirale gram-negativi della classe spirochete. I batteri di questo tipo sono mobili: sono caratterizzati da movimenti traslazionali, oscillatori e rotazionali. Non sono colorati con coloranti all'anilina, sono visibili solo al microscopio a campo oscuro. Ci sono circa 200 serovar, 19 gruppi sierologici. La riproduzione si verifica nelle aree paludose. Il corpo di leptospira è linearmente allungato, assottigliandosi gradualmente alle estremità. Le estremità sono piegate in modo schiacciante in un angolo e hanno ispessimenti a forma di campana. A volte leptospira assume la forma delle lettere C, S, X, numeri 8.

Epidemiologia Breve descrizione della malattia

La leptospirosi ha molti nomi: ittero infettivo, febbre da acqua, malattia di Vasiliev-Weil, febbre da cane, febbre da giorno giapponese. Tutti loro caratterizzano la malattia infettiva acuta, che è causata da microrganismi parassiti della famiglia leptospira. La malattia è caratterizzata da sintomi di intossicazione, lesioni multiple del fegato e dei reni, compromissione del funzionamento del sistema nervoso. Nei casi più gravi, la leptospirosi umana porta a ittero, meningite, sindrome emorragica e insufficienza renale acuta.

Eziologia e patogenesi

Gli agenti causali dell'infezione appartengono alle specie parassitarie Interrogans della famiglia Leptospiraceae. Penetrano nel corpo del portatore attraverso la pelle e le mucose, quindi si depositano nei linfonodi e iniziano a moltiplicarsi attivamente. Successivamente, la leptospirosi passa ad altri organi e sistemi, accumulandosi principalmente nei reni, nel fegato e nel sistema nervoso centrale. L'attività di microrganismi dannosi porta a cambiamenti necrotici e degenerativi dei tessuti, una violazione dell'integrità dell'epitelio tubulare renale, lo sviluppo di DIC e successive eruzioni emorragiche.

Epidemiologia della malattia

L'infezione si verifica in tutti i continenti, ad eccezione dell'Antartide. La leptospirosi è particolarmente diffusa nei paesi con climi umidi tropicali. I portatori della malattia sono topi della foresta, ratti acquatici, cani, bovini, maiali, ratti e alcuni altri animali. Nelle persone con diagnosi di leptospirosi, i sintomi compaiono dopo aver mangiato carne e latte di animali infetti, macellare carne, contatto prolungato con acqua infetta da mezzi escretori. Le specifiche del patogeno che entrano nel corpo determinano i gruppi a rischio. Molto spesso, gli allevatori, i pastori, i lattai, i veterinari e le persone che lavorano nei prati paludosi si ammalano. Di norma, la leptospirosi viene diagnosticata nelle persone nei mesi estivi, specialmente in agosto, quando vengono create le condizioni ideali per la riproduzione dei batteri.

Cos'è questo?

La leptospirosi è una malattia infettiva zoonotica acuta caratterizzata da intossicazione generale e polimorfismo dei sintomi clinici con danni predominanti ai vasi, al sistema nervoso, al fegato e ai reni. La malattia è tra i focali naturali. Distribuito ovunque in varie zone climatiche, ad eccezione delle zone polari e dei deserti.

È più comune nelle aree zootecniche con una rete sviluppata di bacini idrici.

Contesto storico

Nel 1914-1915, i ricercatori giapponesi Inada e altri identificarono l'agente causale della malattia - leptospira e lo attribuirono agli spirochete. Negli anni successivi, la leptospirosi fu rilevata in molti paesi e furono studiati i loro agenti patogeni, vari tipi di leptospira. Quindi, per esempio, nel 1916-1918. in Giappone è stata descritta una febbre di 7 giorni con l'agente causale Leptospira hebdomadis.

Nel 1927, nell'Unione Sovietica, V. A. Bashenin descrisse una leptospirosi benigna e anicterica chiamata "febbre d'acqua". L'agente causale di questa febbre Leptospira grippotyphosa fu isolato dal sangue di un paziente nel 1928 da S.I. Tarasov e G.V. Epstein. Nello studio dell'epidemiologia e nella prevenzione della leptospirosi, grandi successi appartengono a V.I. Terskikh, K.N. Tokarevich e A.A. Varfolomeeva e altri scienziati sovietici.

Statistica

Secondo l'OMS, dal 30 al 35 percento delle persone infette da questa malattia muoiono per questa malattia. Fino all'inizio del 21 ° secolo, la leptospirosi era una delle infezioni zoonotiche più comuni (malattie che una persona infetta dagli animali) nella Federazione Russa.

La dinamica dell'incidenza nel corso del ventesimo secolo è notevole per la sua irregolarità. In alcuni periodi in Russia, il numero di pazienti era di 7 mila per 100 mila persone. I tassi più alti sono stati registrati nella regione del Medio Volga e nel Caucaso settentrionale. L'introduzione della vaccinazione di routine e altre misure preventive hanno contribuito a ridurre il tasso di incidenza a 300 - 700 casi per 100 mila della popolazione.

Nel periodo iniziale del 21 ° secolo, è stato registrato un aumento delle infezioni da leptospirosi a causa di un aumento del numero di cani nelle città e dell'emergere di una massiccia diffusione di infezione tra gli animali a seguito dello sviluppo dell'attività economica nelle città. Oggi nel paese vengono registrati ogni anno da 1500 a 2500 casi di malattie. Più della metà dei malati vive nella regione del Caucaso settentrionale. Inoltre, nella Repubblica di Adygea, Mordovia, nella regione di Tula, si osserva un alto livello di infezione da leptospira umana.

Cosa si sa sull'agente causale della malattia

La leptospirosi provoca Leptospira interrogans. Questo è un bastone a spirale mobile aerobico gram-negativo, simile a uno spirochete. Attualmente, sono stati isolati più di 230 serovar di leptospira. I batteri hanno una moderata stabilità nell'ambiente, i leptospira patogeni muoiono quando esposti alla luce solare, alte temperature. In acqua, possono esistere ceppi diversi da alcune ore a un mese. Nel terreno asciutto, la vitalità di leptospira dura 2 ore, in palude - fino a 10 mesi. Possono tollerare il congelamento, in terreni umidi e corpi idrici sono in grado di sopravvivere all'inverno. Leptospira dura 1-2 giorni sugli alimenti. Muoiono entro 20 minuti se esposti all'acido cloridrico all'1% e alla soluzione di fenolo al mezzo percento.

Il principale serbatoio di leptospirosi in natura sono roditori (topi, ratti, arvicole grigie) e mammiferi insettivori (ricci, toporagni). Il serbatoio e la fonte di infezione sono anche animali da fattoria (maiali, pecore, mucche, capre, cavalli), animali da pelliccia negli allevamenti di pellicce, cani. L'animale è contagioso per tutto il periodo della malattia. I roditori soffrono di leptospirosi cronica, espellendo l'agente patogeno nelle urine. La trasmissione umana di leptospirosi è altamente improbabile.

La leptospirosi è diffusa dal meccanismo fecale-orale principalmente dall'acqua. Inoltre, si può notare la probabilità di trasmissione per contatto e via alimentare (alimentazione). Una persona viene infettata da leptospirosi attraverso le mucose o i microtraumi della pelle. L'infezione può verificarsi quando si fa il bagno in corpi idrici contaminati (e ingoiando acqua), lavorando con animali da fattoria.

Una persona ha un'alta suscettibilità naturale a questa infezione. Dopo il trasferimento della leptospirosi, l'immunità è persistente e di lunga durata, ma è possibile specifica per questo serovar di batteri e la reinfezione con leptospira con una diversa struttura antigenica.

Cause della malattia

La leptospirosi ha molti nomi. Questa è una febbre di 7 giorni, febbre da canna e febbre da Fort Bragg. Storicamente, è noto come "ittero nero" e in Giappone si chiama "febbre Nanukai".

La malattia è causata da batteri leptospira. Secondo la struttura generale, vengono identificate 21 specie di questo microbo. 13 di loro possono causare malattie nell'uomo e alcuni sono completamente innocui.

13 tipi di leptospira patogeni per l'uomo sono anche divisi in base alla struttura del loro guscio, più precisamente, secondo gli antigeni che espongono sulla loro superficie. A seconda del set e della combinazione di questi antigeni, vengono isolati fino a 250 tipi di batteri. Di conseguenza, se una persona ha sofferto di una malattia causata da una delle leptospira, questo non lo proteggerà dai restanti 249 batteri.

Per riferimento, spieghiamo gli antigeni citati. Ogni cellula del corpo che entra dall'esterno deve presentarsi al sistema immunitario (non "sa come" in un altro modo). Per fare questo, espone molecole speciali sulla superficie: antigeni, che in qualche modo ricordano le antenne. Viene fuori una cellula immunitaria, si collega alle sue "antenne" la propria area speciale, scansiona la cellula e, se elencata, il sistema immunitario non viene attivato per proteggere e la cellula immunitaria va oltre. I linfociti devono "memorizzare" le loro cellule anche durante il periodo prenatale e gli errori in questa materia possono causare gravi malattie autoimmuni, quando il corpo "bombarda" parte del suo tessuto e il trattamento consiste nel sopprimere questa immunità (e quindi rimuovere protezione contro le infezioni e il cancro).

Come viene trasmessa la leptospirosi all'uomo? I batteri sono diffusi sia animali selvatici che domestici:

  • gatti,
  • cani (hanno la leptospirosi chiamata morbo di Stoccarda e possono essere visti in un animale),
  • bovini,
  • pecora
  • maiali,
  • cavallo,
  • cinghiali
  • Martens,
  • cervi,
  • volpi,
  • castori
  • puzzole,
  • ricci,
  • procioni,
  • opossum.

Le principali fonti di infezione sono i roditori: topi e ratti. L'animale non è sempre visibile se è malato o no.

Da persona a persona, la malattia non viene trasmessa.

Affinché la leptospira entri nel corpo umano, una persona deve entrare in contatto con la pelle che presenta microcricche (questa è principalmente la pelle delle mani), la mucosa della bocca o del naso, o direttamente con l'urina di un animale infetto o con acqua / terreno contenente l'urina di un infetto animale. Puoi anche essere infettato se l'urina o le particelle di terreno / acqua che lo contengono sono negli occhi di una persona. È anche possibile un percorso di infezione di origine alimentare: quando si beve acqua grezza da serbatoi naturali, si mangia carne cruda o scarsamente fritta, latte non bollito.

I focolai naturali di leptospirosi esistono principalmente nelle aree paludose e dove ci sono molti corpi d'acqua dolce superficiali: bacini idrici, laghi, fiumi, sistemi di canali. La distribuzione naturale dell'agente patogeno e la sua sopravvivenza nell'ambiente sono potenziate da fenomeni naturali come cicloni, docce e inondazioni che si verificano nella stagione calda. Gli scienziati attribuiscono l'attuale aumento dell'incidenza al riscaldamento globale. Inoltre, la frequenza della leptospirosi dipende direttamente dalla quantità di precipitazioni. Pertanto, in un clima temperato questa malattia è stagionale e in un tropicale per tutto l'anno.

Altri fattori che causano la diffusione dell'infezione in un clima temperato sono i fenomeni socio-economici:

  • migrazione intensiva di persone: possono trasferire leptospira, acquisita nelle regioni tropicali (dove esistono condizioni ideali per l'infezione con essa), a nuovi habitat,
  • deterioramento dello stato economico degli individui e delle famiglie (diventano poveri o senzatetto, a causa dei quali il loro livello di igiene è gravemente compromesso),
  • l'emergere di quartieri deserti di insediamenti, che diventano rifugio per i roditori,
  • Insediamento di aree disabitate, spesso boscose.

È stato ora scoperto che cani e gatti possono essere la fonte di infezione, sebbene in precedenza questi animali fossero considerati insensibili alla leptospira. Puoi anche essere infettato da animali da fattoria, quindi, nonostante il miglioramento dei dispositivi di protezione utilizzati da una persona durante i lavori agricoli, il rischio di infezione durante tali attività aumenta.

Più di 50 anni fa, lo scienziato Burgdorfer ha dimostrato sperimentalmente la capacità di leptospira di essere trasmessa da zecche argazide e ixodide. Poco dopo, 2 ricercatori russi - Krepkogorskaya e Rementsova - hanno identificato 35 specie di zecche Dermacentor margatus, che, parassitizzando sui bovini, trasportano leptospira.

Devo dire che in molti paesi (specialmente nella zona geografica subtropicale), sia il lavoro diagnostico che quello educativo sono condotti male. Di conseguenza, le persone non notano sintomi dolorosi in sé e, di conseguenza, il trattamento inizia in ritardo, spesso già nella fase di insufficienza epatica e renale.

Categorie di rischio di leptospirosi

Maggiori possibilità di ammalarsi con queste persone:

  • agricoltori
  • veterinari (in particolare quelli che lavorano nelle zone rurali che devono entrare in contatto con animali da allevamento nati e nati morti e parti della loro placenta),
  • macellai,
  • pastorelle,
  • pastori
  • lavoratori del macello
  • coloro che lavorano nei sistemi fognari,
  • lavoratori di porcili, stalle,
  • forestali,
  • cacciatori,
  • soldati,
  • dipendenti di allevamenti ittici e strutture di stoccaggio del pesce
  • porti di lavoro
  • triatleti,
  • speleologi,
  • scalatori,
  • piloti,
  • kayak, rafting.

Come si manifesta la malattia?

Devono essere necessari dai 2 ai 30 giorni dopo che i batteri leptospira sono entrati nella pelle o nelle mucose prima che compaiano i primi sintomi della leptospirosi nell'uomo. In media, il periodo di incubazione dura 1-2 settimane, quindi, sospettando questa malattia in te stesso, devi ricordare:

  • durante questo periodo, hai catturato pesci o gamberi in un serbatoio d'acqua dolce (è più probabile che ti ammali se cammini a piedi nudi sul fondo del serbatoio, a piedi nudi e fai la pesca a mani nude),
  • potresti pulire il seminterrato o la cantina senza guanti,
  • non sei andato a caccia
  • ti sei trasferito in una casa privata
  • Hai comprato un nuovo animale (e un topo domestico, incluso),
  • potresti bere l'acqua direttamente dal serbatoio, senza bollire,
  • Hai mangiato una bistecca con sangue o carne cruda?

Se almeno una domanda ti ha fatto pensare o rispondere "sì", contatta il prima possibile uno specialista in malattie infettive. Come abbiamo già detto, la malattia è molto pericolosa, accompagnata da un tasso di mortalità piuttosto elevato.

La leptospirosi si manifesta di solito in una delle 2 forme:

  1. itterico, che è caratterizzato da gravi danni al fegato,
  2. anicterico, con previsioni più favorevoli.

La malattia di solito procede in 2 fasi:

Prima fase

La prima fase della malattia è il periodo dall'esordio dei primi sintomi a 7 giorni - mentre la leptospira che entra nel flusso sanguigno viene trasportata attraverso il flusso sanguigno.

Le manifestazioni di questa fase sono sintomi non specifici (cioè è difficile fare una diagnosi specifica per loro) sintomi:

  • febbre - fino a 38-39 ° C, accompagnata da brividi. Dura 4-9 giorni, quindi diminuisce. La seconda "ondata" di febbre (tra 6 e 12 giorni) di solito indica che si è verificata un'infezione delle meningi - si è sviluppata la meningite,
  • mal di testa,
  • dolore muscolare, specialmente a livello del polpaccio e dell'addome,
  • la congiuntivite si sviluppa da 3-4 giorni (gli occhi diventano più rossi, da loro appare una scarica di muco scarso)
  • insonnia,
  • mancanza di appetito
  • debolezza
  • sul corpo e sugli arti, un'eruzione cutanea rossa, che ricorda molto il morbillo, può apparire nel 2-4 giorno. Può durare solo poche ore, ma il più delle volte ci sono diversi giorni,
  • un segno di un decorso grave è la comparsa di 1-2 giorni di malattia sulla pelle non di un'eruzione cutanea simile al morbillo, ma di emorragie che non svaniscono quando si preme su di loro con il vetro o si allunga la pelle sotto di loro,
  • eruzioni cutanee possono apparire sulle labbra, simili a quelle erpetiche, ma con un contenuto sanguinante.

Dopo 5-7 giorni, i sintomi possono scomparire spontaneamente e quindi non tornare più (anche senza trattamento). In alcuni casi, la malattia inizia a manifestarsi con sintomi minori: leggero ingiallimento della pelle e della sclera (o anche l'assenza di questo sintomo), un colore più scuro dell'urina, che diventa anche più piccolo.

Forma itterica

  • da 3-6 giorni c'è un leggero ingiallimento della sclera, che aumenta gradualmente,
  • si può anche notare la comparsa di sangue nelle urine,
  • improvvisa "mestruazione" nelle donne (in realtà, si tratta di sanguinamento uterino causato da un danno al fegato, che è responsabile della coagulazione del sangue),
  • da 4-5 giorni, può svilupparsi un danno renale, che si manifesta con una diminuzione della quantità di urina. 1-2 giorni dopo, la minzione di solito si ferma completamente,
  • il lavoro del cuore è disturbato. Quelle persone il cui cuore era sano al momento dell'infezione, il più delle volte il polso aumenta, possono esserci rare e straordinarie contrazioni (extrasistoli). Le persone anziane, le persone con malattie cardiache, i fumatori e i "professionisti" nel bere alcolici possono sperimentare gravi disturbi del ritmo e il loro pericolo è che una persona non li senta sempre,
  • possono comparire segni di meningite: mal di testa, nausea, incapacità di inclinare la testa verso il petto,
  • con questa forma della malattia, possono svilupparsi varie forme di danno polmonare. Non possono essere distinti soggettivamente: tosse, respiro rapido e, nei casi più gravi, una sensazione di mancanza d'aria, sono caratteristici di tutti.

Forma anicterica

Una forma anicterica è più comune (in circa il 90% dei casi). Si sviluppa dopo una prima fase breve e non molto pronunciata della malattia. È caratterizzato da sintomi di meningite:

  • ripetuto aumento della temperatura
  • un mal di testa riapparente
  • l'incapacità di inclinare la testa in modo che il mento raggiunga lo sterno.

  • oppressione della coscienza
  • convulsioni,
  • asimmetria facciale
  • violazione della deglutizione
  • discorso offuscato
  • difficoltà agli arti,

possiamo parlare di encefalite. È raro con la leptospirosi.

Alcuni pazienti possono sviluppare uveite (infiammazione della coroide dell'occhio, che è pericolosa per la cecità), che viene rilevata poche settimane o addirittura anni dopo l'insorgenza della malattia.

Con una forma anicterica di leptospirosi, si può anche notare una diminuzione della quantità di urina (fino alla scomparsa dell'urina), gengive sanguinanti, sanguinamento uterino e gastrointestinale. Una persona può anche provare disagio e pesantezza nell'ipocondrio destro, che indica un aumento del fegato.

I sintomi della malattia possono variare da combinazioni di sintomi minori (ad es. Mal di testa, dolori muscolari, febbre) a decorso grave (ad es. Sanguinamento grave o meningoencefalite).

Se la malattia è accompagnata da una combinazione di insufficienza renale ed epatica, complicata da sanguinamento (esterno o interno), si chiama malattia di Weil ed è molto probabilmente causata da una leptospira come leptospira ictohemorrhagic.

Il recupero con un decorso lieve o moderato della malattia, se l'aiuto è iniziato in tempo, si verifica dopo 3-4 settimane. In ogni 3-5 malati, la leptospirosi può ripresentarsi, e anche più volte nel corso dell'anno successivo.

Complicanze e prognosi della malattia

Le conseguenze della leptospirosi sono sempre molto gravi. Questo è:

  • insufficienza renale acuta, che può terminare fatalmente,
  • danno renale cronico che dura per molti mesi e persino anni,
  • insufficienza epatica acuta
  • la meningite,
  • miocardite infettiva (infiammazione del muscolo cardiaco),
  • azotemia prerenale,
  • sindrome da distress respiratorio acuto (edema polmonare che non si verifica a causa di malattie cardiache), causato principalmente dall'impregnazione del tessuto polmonare con il sangue,
  • polmonite interstiziale,
  • scompenso dell'insufficienza cardiaca cronica,
  • trombosi venosa cranica,
  • encefalite,
  • pancreatite necrotizzante,
  • uveite,
  • perdita dell'udito.

La leptospirosi lieve raramente termina fatalmente. Ma in quei pazienti la cui malattia era grave (5-10% di tutti i pazienti con leptospirosi), la mortalità può raggiungere il 5-40%.

La possibilità di un'infezione cronica, cioè l'esistenza di leptospira nei tessuti, è confutata da scienziati stranieri: ci sono pochissime prove oggettive per confermare o confutare questa ipotesi.

La leptospirosi nelle donne in gravidanza può portare a malformazioni fetali, ma più spesso - alla loro morte. Ma c'è una possibilità (le sue figure sono difficili da nominare) che con l'introduzione tempestiva di antibiotici, il bambino nascerà vivo e sano.

Diagnosi di Leptospirosi

La diagnosi nell'uomo è:

  • emocoltura su Tersky o Ellinghausen-McCullough-Johnson-Harris (EMJH),
  • determinazione di anticorpi contro leptospira nel siero del sangue. Questa analisi viene eseguita almeno 3 volte: con la leptospirosi, il titolo anticorpale dovrebbe aumentare (ovvero, inizialmente gli anticorpi sono stati trovati solo nel siero diluito 125 volte (quindi scrivono "titolo 1: 125"), quindi, nel mezzo della malattia, il corpo del paziente si è già sviluppato molti anticorpi, e si trovano già nel siero diluito 1125 volte (scrivono "titolo 1: 1125"). Un titolo anticorpale di tipo 1:25 o 1:50 con un aumento molto debole fa una diagnosi di leptospirosi,
  • l'estrazione di DNA batterico da sangue, liquido cerebrospinale e urina mediante il metodo diagnostico PCR.

Allo stesso tempo, vengono anche eseguiti altri test per escludere malattie simili ai sintomi della leptospirosi. Si tratta di epatite, sepsi, rickettsiosi, brucellosi, malaria, infezioni da hantavirus.

Con questa malattia, è necessario eseguire:

  • test delle urine, tasso di filtrazione glomerulare, determinazione del potassio, dell'urea e della creatinina nel sangue per determinare la funzionalità renale,
  • determinazione di bilirubina, ALT, AST, coagulogrammi, proteinogrammi - per determinare il fegato,
  • feci per sangue occulto - per diagnosi precoce di sanguinamento,
  • esame del sangue generale - al fine di determinare il livello di infiammazione e il numero di piastrine,
  • radiografia dei polmoni
  • ECG,
  • Ultrasuoni degli organi addominali, in particolare i reni, il fegato e la milza.

Quando si sospetta la leptospirosi, il trattamento di una persona è obbligatorio in un contesto di ricovero infettivo, a causa della necessità di controllare il lavoro dei suoi organi vitali. La terapia domiciliare non è disponibile. Inoltre, al minimo sospetto di insufficienza renale (diminuzione delle urine, aumento della creatinina, potassio, riduzione della filtrazione glomerulare), il paziente viene trasferito all'unità di terapia intensiva dell'ospedale per malattie infettive. Qui si trovano anche pazienti con insufficienza epatica, scompenso cardiaco e danno polmonare.

Se le prestazioni dei reni sono in condizioni critiche (osservano il livello di potassio, ad un'alta concentrazione di cui - sopra 6 mmol / l - viene creata una grave minaccia per il cuore), il paziente viene trasferito al reparto renale artificiale.

2 settimane di trattamento, rigoroso riposo a letto. Ciò è dovuto alla necessità di creare condizioni di risparmio sia per il cuore (può svilupparsi la miocardite) che per il fegato (il flusso sanguigno in questo organo dipende dalla posizione del corpo, in posizione seduta diminuisce di oltre 3 volte).

Dieta - tabella numero 7, utilizzata nel trattamento delle malattie renali più restrizione (o completa abolizione) di alimenti contenenti potassio. Ad un alto livello di sodio, tutti i piatti e il tè sono fatti senza sale, solo con acqua distillata.

Per distruggere i batteri leptospira stessi, vengono utilizzati antibiotici, di solito la serie di penicilline. Questa è benzilpenicillina o ceftriaxone. La doxiciclina e l'eritromicina funzionano anche con antibiotici all'estero. Per aiutare l'immunità umana, viene prescritta una specifica immunoglobulina antileptospirosi.

Inoltre, esegue:

  • terapia infusionale - nella misura consentita dai reni. Con una diminuzione della filtrazione glomerulare, i volumi di liquido endovenoso introdotti sono fortemente limitati e possono essere solo quei farmaci che non possono essere somministrati senza
  • soppressione della secrezione di succo gastrico - con i preparati "Omeprazole", "Contraloc", "Rabeprazole", "Nolpaza",
  • con una conta piastrinica estremamente bassa, straripamenti di massa piastrinica,
  • profilassi o trattamento del sanguinamento - con l'aiuto dell'introduzione di Gordoks, Kontrikal, trasfusione di plasma sanguigno dello stesso gruppo che il paziente ha,
  • con insufficienza renale: vengono somministrati diuretici, vengono somministrati farmaci ormonali, il paziente può eseguire diverse sessioni di emodialisi,
  • con danno polmonare - viene eseguita l'ossigenoterapia, compreso l'uso di un apparato di ventilazione artificiale,
  • con danno cardiaco - vengono introdotti farmaci antiaritmici e beta-bloccanti.

Prevenzione delle malattie

La leptospirosi può essere prevenuta utilizzando misure non specifiche:

  • lavorare con guanti e occhiali protettivi,
  • camminando sul fondo di stagni freschi (soprattutto in piedi) con gli stivali da pesca,
  • roditori domestici di bullismo,
  • lavare i vestiti dopo il contatto con animali domestici e animali da fattoria,
  • bere solo latte bollito e acqua bollita,
  • buona frittura di carne prima di mangiare

L'uso della doxiciclina antibiotica o di qualsiasi altro come profilassi (ad esempio per i viaggiatori) è irragionevole.

La vaccinazione umana viene eseguita utilizzando un vaccino contro la leptospirosi ucciso. È eseguito da persone a rischio, da coloro che vivono al centro della leptospirosi e da viaggiatori in paesi della zona geografica tropicale.

Cani e altri animali, in quanto potenziali portatori di leptospira, sono anch'essi vaccinati. L'immunità creata dalle vaccinazioni standard è efficace solo contro quei tipi di batteri i cui antigeni vengono introdotti nel vaccino. I cani vaccinati con vaccini inappropriati sono particolarmente pericolosi per l'uomo.

Complicanze della malattia

Le complicazioni pericolose della malattia possono essere:

  • insufficienza renale
  • sanguinamento,
  • danni agli occhi
  • coma epatico
  • shock tossico infettivo,
  • la meningite,
  • polmonite secondaria
  • danno visivo
  • disturbi cardiaci,
  • paralisi, paresi,
  • ascessi,
  • piaghe da decubito.

L'elevata mortalità è registrata a causa di insufficienza renale o epatica ed è di circa il 60%.

Trattamento Leptospirosi

I pazienti devono essere trattati in ambito ospedaliero. I pazienti con forme gravi della malattia sono posti in unità di terapia intensiva per monitorare costantemente il loro stato di salute e le dinamiche di laboratorio.

Le direzioni principali nel trattamento della leptospirosi nell'uomo sono il controllo diretto dell'agente patogeno e la terapia patogenetica individuale (che implica il trattamento degli organi colpiti, tenendo conto del meccanismo di sviluppo della malattia).

Tra l'enorme numero di moderni antibiotici per la leptospirosi, è preferito il gruppo banale di penicillina. Come si è scoperto, la serie di penicilline è più dannosa per leptospira. La penicillina viene prescritta in una dose da 4 a 12 milioni di unità al giorno, dividendola in diverse dosi. La durata totale della terapia antibiotica è di 10-14 giorni. È più favorevole per il recupero se tale terapia viene iniziata nei primi quattro giorni dall'inizio della malattia, altrimenti l'efficacia del trattamento è inferiore.

La terapia patogenetica ha lo scopo di ridurre i sintomi di intossicazione, reintegrare la perdita di liquidi da parte del corpo e la correzione del sistema sanguigno e dell'omeostasi. Prevede principalmente l'uso di:

  • enterosorbenti (Enterosgel, Polysorb, Polyphepan e altri),
  • antistaminici (antiallergici) (Suprastin, Loratadin, Zodak, Suprastinex e altri),
  • analgesici e farmaci antinfiammatori non steroidei (ibuprofene, paracetamolo, xefocam e altri),
  • soluzioni per infusione e farmaci disintossicanti (soluzione fisiologica di cloruro di sodio, soluzioni di glucosio, preparati di potassio, soluzione di Ringer, Reosorbilact, Reamberin e così via),
  • ormoni (sono particolarmente indicati nei casi più gravi, con aumento del sanguinamento e grave intossicazione). Sono prescritti in un breve corso con una riduzione graduale della dose (prednisone, desametasone),
  • antiossidanti e antiossidanti (vitamina E, C, Mexidol, Mildronate, Citoflavin, Essentiale, Glutargin, Actovegin, Cerebrolysin, Oktolipen e altri). La scelta di un farmaco specifico è determinata dalla sconfitta di un organo particolare. Quindi, ad esempio, con danni al fegato, è preferibile Essentiale e con danni ai tessuti cerebrali, Cerebrolysin.

Nei casi più gravi, i farmaci da soli non sono sufficienti. L'insufficienza renale ed epatica può richiedere metodi di disintossicazione extracorporea (emodialisi, plasmaferesi, emosorbimento, emofiltrazione). Il numero di procedure sarà determinato da indicatori di omeostasi, esami delle urine e del sangue, condizioni generali del paziente.

Periodo di riabilitazione

Dopo un trattamento efficace della leptospirosi, i pazienti devono essere sottoposti a un trattamento dispensario per un periodo di circa sei mesi. Durante questo periodo, vengono eseguite misure di riabilitazione, costituite da consultazioni con un oculista, un neuropatologo, un medico di medicina generale o un pediatra (se il paziente è un bambino). Sei mesi dopo, il paziente dovrebbe comparire ogni mese ad un appuntamento con un terapista, che, se necessario, pianificherà un esame con uno specialista. Gli esami clinici e di laboratorio vengono condotti regolarmente durante i primi due mesi di riabilitazione.

Se alla fine del periodo di riabilitazione l'analisi per la leptospirosi non dà risultati positivi, il paziente viene cancellato. In caso contrario, l'osservazione con adeguate misure di riabilitazione dura 2 anni.

Come posso essere infettato?

Come può una persona essere infettata? Esistono diversi modi di infezione da leptospirosi.

  1. Pin. Nei casi in cui il patogeno entra nel corpo umano attraverso il contatto diretto con le mucose e la pelle danneggiate. Ciò è possibile, ad esempio, quando si nuota in uno stagno contenente leptospira (in particolare piccoli stagni con acqua stagnante) o quando si tagliano carcasse di animali infetti da leptospirosi o quando si lavora con terreno contaminato da leptospira.I danni alla pelle e alle mucose possono essere microscopici, completamente invisibili durante un esame di routine, ma sufficienti per la penetrazione dell'agente patogeno.
  2. Acqua. Quando ingerito acqua grezza contenente l'agente patogeno. Hai bevuto un po 'd'acqua da una fonte sconosciuta da qualche parte nella foresta? La leptospira (sebbene non solo loro) potrebbe essere ingoiata.
  3. Il cibo. Quando si mangia carne trattata termicamente in modo insufficiente, latte di animali infetti. Il cibo può essere infettato in un altro modo. Ad esempio, un topo domestico ordinario, malato di leptospirosi, correva attraverso la stanza, rosicchiava semi o biscotti, lasciava accidentalmente sul tavolo e lasciava i suoi movimenti intestinali. E poi un uomo ha banchettato con i biscotti dallo stesso vaso - e questo è tutto, leptospira è entrata nel corpo.

Naturalmente, i lavoratori delle aziende zootecniche, dell'agricoltura, dei pescatori e dei cacciatori sono in primo luogo le categorie di persone a rischio. Le persone sono molto sensibili alla leptospirosi, l'incidenza è particolarmente elevata nel periodo estivo-autunnale. Dovresti sapere che nell'uomo la catena di trasmissione dell'infezione è rotta. Ciò significa che una persona con leptospirosi non è contagiosa, non pericolosa per gli altri.

Caratteristiche del corso

Il decorso della malattia dipende da molti fattori. Può essere leggero, moderato e pesante. In questo caso, i criteri per la gravità della condizione sono:

  • grado di intossicazione,
  • la gravità del danno a organi e sistemi,
  • sindrome emorragica.

Nella forma lieve della malattia, il quadro clinico è simile all'infezione virale respiratoria acuta e si manifesta con febbre e moderata intossicazione. La forma moderata di leptospirosi è caratterizzata non solo da fenomeni di intossicazione, ma anche da danni al sistema nervoso, ai reni e al fegato. In forma grave, si sviluppano complicanze specifiche.

Il periodo di incubazione o la prima fase (l'intervallo di tempo dal momento dell'introduzione dell'agente patogeno alle prime manifestazioni cliniche) dura da 7-20 giorni, ma in media - 10. A questo punto, leptospira, salendo sulla mucosa (qualsiasi area) o sulla pelle contenente microdamaggi, inizia si moltiplicano e si diffondono nel sangue (via ematogena), raggiungendo vari organi, ma il più delle volte colpiscono il fegato / i reni / il sistema nervoso centrale / l'endotelio vascolare. Non appena la concentrazione dell'agente patogeno raggiunge un certo livello, si verifica il periodo successivo: manifestazioni cliniche.

Il periodo delle manifestazioni cliniche dura fino a 4 settimane e questo periodo include generalizzazione, altezza ed effetti residui. La malattia inizia in modo acuto, con manifestazioni tossiche generali - brividi e un aumento della temperatura ad alti numeri (della durata di 4-5 giorni), mialgia (specialmente nei muscoli del polpaccio a causa di cambiamenti focali necrotici e necrobiotici) e dura circa 7-10 giorni. Successivamente, inizia la seconda fase - un picco, della durata di circa 2 settimane, che si verifica a causa della batteriemia secondaria, quindi un danno secondario agli organi interni ed è caratterizzato da toxinemia (terza fase) a causa della morte graduale di leptospira e del rilascio di endotossina con il loro successivo sviluppo di ITS (shock tossico infettivo) e insufficienza multipla di organi, si verifica anche una lesione sistemica dell'endotelio vascolare in parallelo, si verificano emorragie (lividi) sulla pelle, sulle mucose e sugli organi interni.

Si sviluppa anche l'ittero, sia a causa dell'emolisi che a causa di cambiamenti distruttivi, a seguito dei quali si sviluppa l'insufficienza epatica. A causa del danno vascolare dai reni, si sviluppa insufficienza renale. Dopo danni al fegato e ai reni, il coma si sviluppa rapidamente, perché cessano di svolgere una delle loro funzioni portanti: la disintossicazione (escrezione di prodotti metabolici tossici). In uno studio oggettivo, si tratta di un "sintomo del cappuccio", che è rappresentato da arrossamento e gonfiore del viso, arrossamento della pelle del collo e della parte superiore del torace. Si notano iniezione e ittericità (giallo) dei vasi sclerali, senza segni di congiuntivite.

Mentre la leptospira si diffonde in tutto il corpo, si diffonde attraverso la barriera emato-encefalica, raggiungendo il sistema nervoso centrale, si verifica meningite sierosa o purulenta o meningoencefalite - sintomi meningiali (torcicollo, sintomi di Kering e Brudzinsky diventano positivi)

I suddetti sintomi (emorragia, insufficienza renale ed epatica, ITS) sono solo immagini collettive che nascondono quanto segue:

1) Emorragie - emorragie sulla pelle, sulle mucose e, nei casi più gravi, negli organi interni. L'eruzione ha alcune caratteristiche:

  • sulla pelle, queste eruzioni cutanee assomigliano all'apparizione di morbillo / rosolia / eruzione cutanea simile alla febbre scarlatta,
  • localizzazione sul petto, sull'addome e sulle braccia,
  • con scompenso, ci sono sanguinamento nasale, addominale (intraorganico), emorragie nel sito di iniezione
  • l'eruzione cutanea può scomparire dopo alcune ore, lasciandosi dietro peeling e / o pigmentazione

2) Insufficienza renale - inizialmente caratterizzata da una diminuzione (oliguria), quindi dall'assenza di minzione (anuria), si sviluppano sintomi epatici positivi, uremia e una violazione della concentrazione di elettroliti nel sangue, che contribuisce alla tossicità.

3) Insufficienza epatica: si manifesterà con il giallo e il prurito della pelle, la sclera itterica, il dolore nella regione iliaca destra è possibile. Ma il giallo deriva anche dall'azione diretta dell'emolisina (un enzima della patogenicità): distrugge i globuli rossi, rilasciando la bilirubina.

4) ITS si sviluppa a seguito dell'azione diretta dell'esotossina leptospira e sotto l'influenza dell'endotossina rilasciata durante la sua morte. La violazione delle funzioni di disintossicazione del fegato e dei reni porta a una violazione dell'eliminazione dei prodotti metabolici tossici. Inoltre, i prodotti di decadimento dei tessuti necrotici derivanti da cambiamenti distruttivi contribuiscono a ITS.

Conseguenze e complicazioni

Spesso la leptospirosi ha un decorso grave con lo sviluppo di complicanze che possono causare la morte. Tra questi, i più comuni sono:

  • insufficienza renale acuta
  • coma uremico
  • insufficienza epatica acuta
  • edema polmonare emorragico,
  • shock tossico infettivo,
  • insufficienza cardiovascolare acuta,
  • edema cerebrale,
  • sanguinamento interno ed esterno,
  • danno agli occhi (iridociclite, opacizzazione del vitreo, perdita della vista),
  • processi purulenti secondari (otite media, parotite, polmonite, ecc.).

Come trattare la leptospirosi?

Quando si sospetta la leptospirosi, il trattamento di una persona è obbligatorio in un contesto di ricovero infettivo, a causa della necessità di controllare il lavoro dei suoi organi vitali. La terapia domiciliare non è disponibile. Inoltre, al minimo sospetto di insufficienza renale (diminuzione delle urine, aumento della creatinina, potassio, riduzione della filtrazione glomerulare), il paziente viene trasferito all'unità di terapia intensiva dell'ospedale per malattie infettive. Qui si trovano anche pazienti con insufficienza epatica, scompenso cardiaco e danno polmonare.

Se le prestazioni dei reni sono in condizioni critiche (osservano il livello di potassio, ad un'alta concentrazione di cui - sopra 6 mmol / l - viene creata una grave minaccia per il cuore), il paziente viene trasferito al reparto renale artificiale. Due settimane di trattamento, rigoroso riposo a letto. Ciò è dovuto alla necessità di creare condizioni di risparmio sia per il cuore (può svilupparsi la miocardite) che per il fegato (il flusso sanguigno in questo organo dipende dalla posizione del corpo, in posizione seduta diminuisce di oltre 3 volte).

Dieta - tabella numero 7, utilizzata nel trattamento delle malattie renali più restrizione (o completa abolizione) di alimenti contenenti potassio. Ad un alto livello di sodio, tutti i piatti e il tè sono fatti senza sale, solo con acqua distillata.

Per distruggere i batteri leptospira stessi, vengono utilizzati antibiotici, di solito la serie di penicilline. Questa è benzilpenicillina o ceftriaxone. La doxiciclina e l'eritromicina funzionano anche con antibiotici all'estero. Per aiutare l'immunità umana, viene prescritta una specifica immunoglobulina antileptospirosi.

Inoltre, esegue:

  • terapia infusionale - nella misura consentita dai reni. Con una diminuzione della filtrazione glomerulare, i volumi di liquido endovenoso introdotti sono fortemente limitati e possono essere solo quei farmaci che non possono essere somministrati senza
  • soppressione della secrezione di succo gastrico - con i preparati "Omeprazole", "Contraloc", "Rabeprazole", "Nolpaza",
  • con una conta piastrinica estremamente bassa, straripamenti di massa piastrinica,
  • profilassi o trattamento del sanguinamento - con l'aiuto dell'introduzione di Gordoks, Kontrikal, trasfusione di plasma sanguigno dello stesso gruppo che il paziente ha,
  • con insufficienza renale: vengono somministrati diuretici, vengono somministrati farmaci ormonali, il paziente può eseguire diverse sessioni di emodialisi,
  • con danno polmonare - viene eseguita l'ossigenoterapia, compreso l'uso di un apparato di ventilazione artificiale,
  • con danno cardiaco - vengono introdotti farmaci antiaritmici e beta-bloccanti.

In media, il trattamento per la leptospirosi dura 2-3 settimane. I risultati della malattia dipendono dalla gravità del processo.

Con lo sviluppo dell'ittero, la prognosi è più sfavorevole, la mortalità può raggiungere il 40%, specialmente negli anziani. In termini di infezione, i portatori di roditori sono pericolosi, una persona con leptospirosi non è contagiosa per gli altri.In una situazione epidemiologica sfavorevole, le persone, specialmente quelle coinvolte in agricoltura, vengono vaccinate.

Peterploke

AAi fa parte di Asad Abbas & Co. (Chartered Accountants), una società di consulenza contabile, fiscale e commerciale negli Emirati Arabi Uniti e membro di Prime Global International, una delle 5 più grandi associazioni di società di revisione indipendenti al mondo. Asad abbas & Co. (Dottori commercialisti) offre servizi professionali efficienti e convenienti alla comunità aziendale.

Guarda il video: Rischia la morte. 50enne con la leptospirosi. Chi rischia il contagio. ULTIMI ARTICOLI (Aprile 2020).