Parotite

La parotite epidemica (parotite) è la forma più comune di parotite. Questa malattia virale acuta, manifestata da intossicazione generale, febbre, aumento di una o più ghiandole salivari, può colpire anche altri organi ghiandolari e il sistema nervoso.

L'infezione da parotite è una delle malattie virali più comuni.

La parotite è causata da uno specifico virus paramyxovirus. Il virus ha paura del calore, radiazioni ultraviolette, soluzioni di lisolo e formalina, ma è ben conservato a basse temperature.

La fonte di infezione nella malattia parotidea epidemica è una persona malata. Il periodo infettivo è gli ultimi giorni del periodo di incubazione, l'intero periodo prodromico e i primi giorni dell'altezza della malattia.

L'infezione viene trasmessa da goccioline trasportate dall'aria, il virus viene secreto con la saliva. Inoltre, l'infezione può essere trasmessa attraverso giocattoli, articoli per la casa.

La maggior parte dei bambini soffre di parotite da 1 a 15 anni, la malattia è 1,5 volte più comune tra i ragazzi che tra le ragazze.

La malattia è caratterizzata da stagionalità - l'aumento dell'incidenza è registrato alla fine dell'inverno - all'inizio della primavera.

Dopo aver sofferto la malattia rimane immunità resistente.

Il quadro clinico, i sintomi della parotite

La durata del periodo di incubazione per la parotite è compresa tra 11 e 23 giorni (2-3 settimane in media). La malattia inizia in modo acuto con un aumento della temperatura corporea fino a 38-40 g C. e la comparsa di segni di intossicazione. Nei primi giorni della malattia, i pazienti avvertono debolezza generale, mal di testa, brividi, dolore ai muscoli e alle articolazioni, diminuzione dell'appetito. La febbre massima cade in 1-2 giorni, la temperatura rimane elevata per 4-7 giorni.

Un segno caratteristico della malattia è una lesione delle ghiandole salivari parotidee. Inizialmente, il gonfiore e il gonfiore nella regione della ghiandola parotide appaiono da un lato, quindi dall'altro. In caso di parotite epidemica, possono essere colpite anche le ghiandole salivari sottomandibolari e sublinguali. Una ghiandola ingrossata è dolorosa quando si palpa (palpazione), morbida al tatto.

Il dolore può comparire davanti e dietro il lobo dell'orecchio (sintomo di Filatov), ​​nella regione del processo mastoideo.

Il gonfiore delle guance, che è quasi sempre osservato in caso di parotite epidemica, e ha dato il secondo nome per questa malattia: la parotite. Il gonfiore può estendersi fino al collo.

Nell'area del dotto escretore della ghiandola parotide interessata è determinata dal rossore.

Le principali lamentele dei pazienti con la parotite sono il dolore durante la masticazione, lo spasmo tonico riflesso dei muscoli masticatori, che impedisce di parlare e mangiare.

In caso di parotite epidemica, la ghiandola parotide aumenta rapidamente di dimensioni, raggiunge il massimo entro 3 giorni, quindi il gonfiore persiste per 2-3 giorni, quindi scompare gradualmente.

Complicanze della parotite

Con questa malattia, possono svilupparsi varie e gravi complicazioni:

  • la meningite sierosa è la complicanza più comune, può verificarsi anche la meningoencefalite,
  • adolescenti e adulti possono sviluppare orchite ed epididimite, portando a atrofia testicolare e infertilità,
  • nelle ragazze e nelle donne, la parotite può essere complicata dall'ooforite (infiammazione delle ovaie),
  • un'altra possibile complicazione è la pancreatite acuta,
  • una complicazione pericolosa, ma rara della parotite è la sconfitta del nervo uditivo, manifestata da sordità irreversibile,
  • complicanze rare: tiroidite, artrite, miocardite, mastite, nefrite, bartolinite.

Diagnosi di parotite

Per la diagnosi di questa malattia, è importante l'indicazione del precedente sviluppo della malattia da parte del paziente.

In generale, un esame del sangue è determinato dalla leucopenia, linfocitosi relativa. Con lo sviluppo di complicanze può apparire la leucocitosi.

Il virus della parotite può essere isolato da sangue, muco, liquido cerebrospinale, tuttavia l'applicazione di questo metodo è associata a una serie di difficoltà e non viene utilizzata per la diagnosi.

È possibile determinare l'aumento del titolo anticorpale nel siero accoppiato. Significativo diagnostico è l'aumento del titolo 4 volte o più.

Trattamento della parotite

Per prevenire lo sviluppo di complicanze, si consiglia di rimanere a letto per 7-10 giorni.

Con l'aumentare della temperatura corporea, vengono utilizzati farmaci antinfiammatori non steroidei.

Si consiglia di applicare bende riscaldanti sulla ghiandola danneggiata.

In caso di grave intossicazione, viene utilizzata la terapia di disintossicazione.

Prevenzione della parotite, vaccinazione contro la parotite

I pazienti con questa malattia non sono soggetti a ricovero ospedaliero obbligatorio. Al centro dell'infezione, è necessario eseguire regolarmente la pulizia a umido e ventilare la stanza.

La prevenzione attiva della malattia consiste nell'introduzione di un vaccino virale attenuato, che, secondo il programma di vaccinazione in Russia e Ucraina, viene somministrato a tutti i bambini dopo un anno.

La pagina ti è stata utile? Condividi sul tuo social network preferito!

Domanda: quali possono essere le conseguenze della parotite?

Il sito fornisce informazioni di riferimento solo come riferimento. La diagnosi e il trattamento delle malattie dovrebbero essere sotto la supervisione di uno specialista. Tutti i farmaci hanno controindicazioni. È richiesta la consultazione di uno specialista!

Quali conseguenze possono essere dopo la parotite posposta?

La parotite nella maggior parte dei casi, è facile, senza causare complicazioni alla salute. Tuttavia, in alcuni casi, dopo aver sofferto di parotite, possono verificarsi cambiamenti irreversibili, che sono attribuiti alle conseguenze di questa malattia infettiva.

Quindi, dopo aver sofferto di parotite, una persona può avere le seguenti conseguenze:

1. Oltre al processo salivare, altre ghiandole del corpo, come il pancreas, possono essere coinvolte nel processo infiammatorio. In questa situazione, la parotite provoca una complicazione sotto forma di pancreatite, che a sua volta porta alla formazione del diabete. Con un decorso così complicato di parotite, la sua conseguenza sarà il diabete mellito, che non può essere curato dopo il recupero dalla parotite,

2. La parotite epidemica provoca spesso lo sviluppo di meningite sierosa. La forma meningea della parotite è particolarmente caratteristica dei bambini dai 3 ai 9 anni,

3. Il coinvolgimento del tessuto cerebrale nel processo infiammatorio porta allo sviluppo dell'encefalite da parotite. Quando l'encefalite colpisce le varie strutture del cervello, il che porta allo sviluppo di sindromi neurologiche persistenti che non passano dopo il recupero, come paralisi, paresi, compromissione della coordinazione dei movimenti, ecc.

4. Quando la parotite nei maschi, una complicazione tipica è il coinvolgimento dei testicoli con lo sviluppo dell'orchite nel processo infiammatorio. Inoltre, più un uomo è anziano, maggiore è il rischio di orchite sullo sfondo della parotite. Pertanto, nei maschi adulti di età superiore ai 20 anni, l'orchite con parotidite si sviluppa in 2/3 dei casi e nei ragazzi di età inferiore ai 6 anni - solo nel 2%. Durante l'adolescenza si osserva un forte aumento della frequenza dell'orchite sullo sfondo della parotite, raggiungendo il 17% nei ragazzi di età compresa tra 11 e 15 anni e già il 34% negli adolescenti di età compresa tra 16 e 17 anni. Il testicolo giusto è spesso coinvolto nel processo infiammatorio, che è causato dalle peculiarità del flusso sanguigno in quest'area. La conseguenza dell'orchite trasferita con parotide può essere l'infertilità maschile,

5. Coinvolgimento nel processo infiammatorio della ghiandola prostatica negli uomini con sviluppo di prostatite acuta. La parotite complicata dalla prostatite si sviluppa più spesso negli adolescenti o negli uomini sessualmente maturi.

6. Nelle ragazze con parotite, le gonadi femminili, in particolare le ovaie, possono essere coinvolte nel processo infiammatorio. In questo caso, la parotite è complicata da annessite, che, con un trattamento adeguato, termina favorevolmente. L'annessite da parotite migrata non influisce sulla funzione riproduttiva delle donne

7. L'infiammazione della ghiandola lacrimale (dacrioadenite) porta a compromissione della vista a breve termine, dolore severo e grave gonfiore degli occhi. La dacrioadenite di solito procede favorevolmente e termina con un completo recupero,

8. L'infiammazione della ghiandola tiroidea (tiroidite) con parotite si sviluppa raramente. Tuttavia, questa complicazione è caratterizzata da gravi condizioni generali della persona, dolore al collo, sudorazione eccessiva ed esoftalmo (occhi fortemente sporgenti). La tiroidite può causare varie disfunzioni della ghiandola,

9. L'infiammazione della ghiandola mammaria (mastite) con parotidite può svilupparsi in entrambi i sessi - uomini e donne. La parotite complicata dalla mastite è caratterizzata dallo sviluppo di oppressione e tenerezza al torace, nonché da un aumento della temperatura corporea. La mastite di solito si risolve da sola, senza lo sviluppo di un processo purulento,

10. In rari casi, la parotite può innescare processi infiammatori in altri organi, come fegato, milza, orecchio, occhi e articolazioni. Lo sviluppo di epatite, labirintite, cocleite, congiuntivite, sclerite, cheratite, neurite o paralisi del nervo ottico può essere una conseguenza di queste complicanze.

Pertanto, la maggior parte delle conseguenze della parotite sono dovute al coinvolgimento di altre ghiandole del corpo nel processo infiammatorio (pancreas, tiroide, lacrime, ghiandola mammaria). A seconda della gravità del processo infiammatorio e della reversibilità dei cambiamenti, dopo una parotite una persona può manifestare disfunzioni delle ghiandole interne.

Modifica classificazione

A. Forme manifest:

  • Semplice: la sconfitta delle sole ghiandole salivari, una o più.
  • Complicanze: danni alle ghiandole salivari e ad altri organi (meningite, meningoencefalite, pancreatite, orchite, mastite, miocardite, artrite, nefrite).

Per gravità:

  • polmoni (compresi quelli cancellati e atipici): fluiscono con una temperatura corporea di basso grado, con segni di intossicazione assenti o lievi, senza complicazioni.
  • moderato: si verifica con temperatura febbrile (38-39,9 ° C), febbre prolungata e gravi sintomi di intossicazione generale (brividi, mal di testa, artralgia e mialgia), un aumento significativo delle ghiandole salivari, più spesso parotite bilaterale, presenza di complicanze.
  • grave: procedendo con una temperatura elevata (40 ° C e oltre), prolungato il suo aumento (fino a 2 settimane o più), segni pronunciati di intossicazione generale (astenia, debolezza grave, tachicardia, diminuzione della pressione sanguigna, disturbi del sonno, anoressia, ecc.) .

B. Forma inadeguata di infezione.

B. Effetti residui della parotite.

La febbre è massima il 1-2 ° giorno, dura 4-7 giorni. La sconfitta delle ghiandole salivari: la regione della ghiandola è dolorosa. Il dolore è espresso in alcuni punti: davanti al lobo dell'orecchio, dietro il lobo dell'orecchio (sintomo di Filatov) e nella regione del processo mastoideo. Il sintomo di Mursu è una reazione infiammatoria della mucosa nell'area del dotto escretore della ghiandola parotide interessata. La pelle sopra di essa è tesa, lucentezza, gonfiore può diffondersi al collo. L'aumento entro 3 giorni raggiunge un massimo, dura 2-3 giorni e gradualmente (entro 7-10 giorni) diminuisce.

La prognosi per la parotite è favorevole, i decessi sono molto rari (1 su 100.000 casi), ma deve essere considerato il rischio di sordità e atrofia testicolare seguita da sterilità.

Conferma della diagnosi Modifica

Dai metodi di laboratorio per confermare la diagnosi, il più evidente è l'isolamento del virus della parotite dal sangue, i tamponi dalla faringe, la secrezione della parotide ghiandola salivare, il liquido cerebrospinale e l'urina.

I metodi immunofluorescenti possono rilevare virus sulla coltura cellulare dopo 2-3 giorni (con un metodo di studio standard - solo dopo 6 giorni). Il metodo di immunofluorescenza consente di rilevare l'antigene virale direttamente nelle cellule del rinofaringe, il che consente di ottenere la risposta più rapidamente.

I metodi sierologici possono rilevare un aumento del titolo anticorpale solo dopo 1-3 settimane dall'inizio della malattia. Vengono utilizzati vari metodi. Il più informativo è il saggio di immunoassorbimento enzimatico, successivamente i risultati sono ottenuti usando reazioni più semplici (RAC e RNA). Esaminare il siero accoppiato: il primo viene assunto all'inizio della malattia, il secondo - dopo 2-4 settimane. La diagnostica è l'aumento del titolo 4 volte o più. È possibile utilizzare un test intradermico con un antigene (allergene). La diagnostica è la transizione da negativo a positivo. Se il test cutaneo è già positivo nei primi giorni della malattia, ciò indica che la persona ha precedentemente sofferto di parotite.

I pazienti con parotite possono essere curati a casa. Pazienti ospedalizzati con forme complicate gravi e secondo indicazioni epidemiologiche. Isolare i pazienti a casa per 9 giorni. Negli istituti in cui è stato rilevato un caso di parotite, la quarantena è fissata per 21 giorni. La disinfezione nelle epidemie di parotite non viene eseguita.

Il trattamento etiotropico non lo è. Un compito importante del trattamento è la prevenzione delle complicanze. È importante mantenere il riposo a letto per almeno 10 giorni. Negli uomini che non hanno osservato il riposo a letto durante la prima settimana, l'orchite si è sviluppata 3 volte più spesso (nel 75%) rispetto alle persone ricoverate nei primi 3 giorni della malattia (nel 26%). Per prevenire la pancreatite, è necessario seguire una determinata dieta: evitare di mangiare troppo, ridurre la quantità di pane bianco, pasta, grasso, cavolo. La dieta dovrebbe essere a base di latte. Dai cereali è meglio mangiare riso, pane nero, patate sono ammessi.

Con l'orchite, il prednisone può essere somministrato per 5-7 giorni, a partire da 40-60 mg e riducendo la dose ogni giorno di 5 mg o altri corticosteroidi in dosi equivalenti. Il decorso della meningite da parotite è favorito da una puntura spinale con l'estrazione di una piccola quantità di liquido cerebrospinale. Una certa importanza è la moderata terapia di disidratazione. Nella pancreatite acuta, viene prescritta una dieta a risparmio di liquidi, atropina, papaverina, raffreddore sullo stomaco, vomito - aminazina, nonché farmaci che inibiscono gli enzimi, in particolare il contraccettivo (trasilolo), che viene somministrato per via endovenosa (lentamente) in una soluzione di glucosio, il primo giorno 50.000 U quindi 3 giorni a 25.000 UI / giorno e altri 5 giorni per 15.000 UI / giorno. Impacchi di riscaldamento locale.

Il vaccino contro la parotite è un mezzo sicuro per prevenire le malattie. Nella maggior parte dei casi, la vaccinazione riduce le complicanze a livello di popolazione. Con un tasso di vaccinazione della popolazione del 90%, l'efficienza raggiunge l'85%. Per la profilassi a lungo termine, sono necessarie due dosi. La prima dose è raccomandata all'età di 12-18 mesi. La seconda dose viene generalmente somministrata tra due e sei anni. La vaccinazione dopo l'infezione può essere utile per coloro che non sono ancora immuni.

In conformità con il programma di immunizzazione nazionale russo, la vaccinazione contro la parotite viene effettuata utilizzando il vaccino combinato contro morbillo vivo, rosolia e parotite all'età di 12 mesi e la rivaccinazione a sei anni. fonte non specificata 168 giorni

Modifica sicurezza

Il vaccino contro la parotite è molto sicuro e gli effetti collaterali sono generalmente lievi. La somministrazione di vaccini può causare lieve dolore, gonfiore nella sede di iniezione e lieve febbre.Gli effetti collaterali più significativi sono rari. Non ci sono prove sufficienti di un legame tra vaccinazione e complicanze neurologiche. Il vaccino non deve essere somministrato a donne in gravidanza o individui con immunosoppressione profonda. Sebbene il vaccino sia stato sviluppato sulla base di cellule di pollo, è approvato per la somministrazione a persone allergiche alle uova.

Usa Modifica

La maggior parte dei paesi sviluppati e molti paesi in via di sviluppo includono questo vaccino nei loro programmi di immunizzazione, spesso in combinazione con il vaccino contro il morbillo e la rosolia sotto forma di un vaccino MMR combinato. Il vaccino combinato, inclusi i tre vaccini sopra menzionati e il vaccino contro la varicella, è disponibile con il nome MMRV. A partire dal 2005, 110 paesi hanno fornito vaccinazioni, sono state somministrate quasi 500 milioni di dosi di MMR. Nelle regioni in cui la vaccinazione è diffusa, i tassi di incidenza sono ridotti di oltre il 90%.

Storia, società e cultura Modifica

Il primo vaccino contro la parotite fu autorizzato nel 1948, ma aveva una bassa efficacia epidemiologica perché induceva l'immunità a breve termine. I vaccini migliorati sono diventati disponibili in commercio negli anni '60. Il primo vaccino fu inattivato e quelli successivi contenevano un virus vivo indebolito. Il vaccino è nella lista dei farmaci essenziali dell'Organizzazione mondiale della sanità. Questo è un farmaco vitale per l'organizzazione di un sistema sanitario di base. A partire dal 2007, vengono utilizzati diversi tipi di vaccino.

Complicanze con parotidite

La parotite può causare gravi complicazioni. Nella maggior parte dei casi, con un trattamento tempestivo della parotite e un approccio competente al trattamento della malattia, il processo infiammatorio è limitato alle ghiandole salivari e non si estende ad altri organi, ma il rischio di complicanze della parotite rimane abbastanza elevato, soprattutto se la malattia è grave.

Complicanze della parotite dalle ghiandole endocrine

Oltre alle ghiandole salivari, il processo infiammatorio può interessare anche molte altre ghiandole: il pancreas, la prostata, le gonadi femminili, le ghiandole lacrimali, la ghiandola tiroidea, ecc.

L'infiammazione del pancreas è accompagnata da dolore addominale e vomito. Il dolore è localizzato nell'addome superiore sinistro. La conseguenza di questa infiammazione può essere il diabete giovanile.

La pancreatite come complicazione della parotite è nota nel 50% dei pazienti. Molto spesso, il processo infiammatorio nel pancreas e nelle ghiandole salivari inizia simultaneamente, a volte la complicazione della malattia si sviluppa nella prima settimana, molto raramente nella seconda settimana. In questo caso, nausea, vomito, singhiozzo e feci alterate (costipazione, meno diarrea) sono associati ai sintomi della parotite. Nei bambini di età inferiore ai due anni, le feci diventano liquide, in essa puoi trovare pezzi di cibo che non vengono digeriti fino alla fine, grumi bianchi. La lingua del paziente è secca e coperta di fiori. Nei casi più gravi, c'è un polso frequente, un calo della pressione sanguigna, potrebbe esserci un collasso.

L'orchite dopo la parotite si verifica negli uomini nel 68% dei casi e il 2% dei ragazzi è infetto dall'orchite nei bambini in età prescolare. L'orchite è più comune negli adolescenti che nei bambini di età inferiore a 10-11 anni. L'orchite inizia in modo acuto dal terzo al decimo giorno di parotite, ma può iniziare più tardi, da 14 a 19 giorni e anche dopo due o più settimane. In caso di parotite epidemica, l'infiammazione delle ghiandole sementi si sviluppa spesso da un lato, nella maggior parte dei casi a destra.

Negli adolescenti e negli uomini adulti, può svilupparsi prostatite (infiammazione della ghiandola prostatica), che è accompagnata da dolore nella regione perineale, che aumenta durante la minzione o le feci. È possibile diagnosticare la malattia per palpazione, sentendo la ghiandola allargata di dimensioni attraverso il retto.

Nelle ragazze adolescenti si può osservare ooforite (infiammazione delle ghiandole genitali femminili). La malattia inizia in modo acuto ed è accompagnata da forte dolore e febbre. Dopo 5-7 giorni, l'infiammazione passa rapidamente; la prognosi è nella maggior parte dei casi favorevole.

La mastite come complicazione della parotite può verificarsi sia nelle donne che negli uomini. La malattia è accompagnata da febbre, tenerezza delle ghiandole mammarie, loro compattazione. L'infiammazione scompare dopo alcuni giorni e non è accompagnata da secrezione purulenta.

Una complicazione molto rara della parotite è l'infiammazione della ghiandola tiroidea - tiroidite. La malattia è caratterizzata da febbre alta, dolore alla regione cervicale, aumento della sudorazione, esoftalmo.

La parotite può causare infiammazione nella ghiandola lacrimale (dacrioadenite). La malattia è accompagnata da un forte dolore nella zona degli occhi, gonfiore delle palpebre.

Caratteristiche dell'agente patogeno

Il virus che causa la parotite di solito colpisce le persone, ma ci sono stati casi di cani infetti dai loro proprietari. Nell'ambiente esterno non è resistente, muore facilmente una volta essiccato, la temperatura aumenta, sotto l'azione dell'irradiazione ultravioletta. A basse temperature ambiente possono mantenere la loro vitalità fino a un anno. Il serbatoio e la fonte dell'agente causale della parotite è una persona malata. Il virus viene secreto con saliva e urina, si trova nel sangue e nel liquido cerebrospinale, nel latte materno.

L'isolamento del virus inizia 1-2 giorni prima delle prime manifestazioni cliniche e dura circa una settimana. Il 25-50% dei casi della malattia si presenta in forma cancellata o asintomatica, ma allo stesso tempo i pazienti secernono attivamente il virus. L'agente patogeno della parotite è trasmesso dal meccanismo dell'aerosol da goccioline trasportate dall'aria. In rari casi (a causa dell'instabilità del virus) è possibile trasmettere attraverso oggetti domestici contaminati dalla saliva di una persona malata. Ci sono casi di trasmissione verticale del virus da madre a figlio nel periodo prenatale, durante il parto e durante l'allattamento.

La suscettibilità naturale delle persone alle infezioni è piuttosto elevata, l'immunità post-infettiva è persistente, di lunga durata. I bambini piccoli sono raramente colpiti a causa della bassa probabilità di contatto con i pazienti e della presenza di anticorpi materni. Attualmente, l'incidenza predominante si osserva nella fascia di età dai 5 ai 15 anni, più spesso i maschi sono malati. L'incidenza è diffusa e per tutta la stagione, con un leggero aumento del numero di casi di infezione nel periodo autunno-inverno.

Complicazione di parotite negli organi interni e nel sistema nervoso centrale

Il processo infiammatorio può anche interessare alcuni organi interni: fegato, milza, organi dell'udito e della vista, nonché articolazioni.

Con un tipico ciclo di parotite, possono sorgere complicazioni dal sistema nervoso centrale. Quindi, fino al sesto giorno della malattia, compaiono i sintomi della meningite sierosa, con la quale la manifestazione della parotite può essere limitata. Più spesso, l'infiammazione delle meningi si verifica nei bambini dai tre ai nove anni.

In rari casi, la meningoencefalite si verifica dopo la parotite. Può iniziare nei bambini di età inferiore ai sei anni, più spesso dopo la prima settimana di malattia. In questo caso, i nervi cranici, il cervelletto, i sistemi piramidale e vestibolare sono interessati.

Redattore esperto: Pavel Alexandrovich Mochalov | d. m. n. medico di medicina generale

Istruzione: Istituto medico di Mosca. I. M. Sechenov, specialità - "Medicina" nel 1991, nel 1993 "Malattie professionali", nel 1996 "Terapia".

Prodotti che i nutrizionisti non mangiano mai

Sintomi di parotite (parotite)

Il periodo di incubazione della parotite varia da pochi giorni a un mese, in media è di 18-20 giorni. Nei bambini, in rari casi, possono verificarsi segni prodromici: mal di testa, brividi lievi, mialgia e artralgia, disagio nella regione delle ghiandole parotidi, secchezza delle fauci. Molto spesso, la malattia inizia in modo acuto con una febbre in rapido sviluppo, brividi. La febbre di solito persiste fino a una settimana. Si notano sintomi di intossicazione: mal di testa, debolezza generale, insonnia.

Un sintomo specifico della parotite è l'infiammazione delle ghiandole salivari parotide e le ghiandole sottomandibolari e sublinguali vengono spesso catturate. L'infiammazione delle ghiandole salivari si manifesta con gonfiore nell'area della loro proiezione, alle ghiandole tattili sono pastose, dolorose (principalmente nella parte centrale). Il gonfiore pronunciato della ghiandola può deformare in modo significativo la forma del viso, dandogli una forma a pera e sollevando il lobo dell'orecchio. La pelle sopra la ghiandola infiammata rimane di colore normale, allungata, difficilmente forma pieghe, brilla. Di norma, la malattia colpisce entrambe le ghiandole parotidi con un intervallo di 1-2 giorni, in alcuni casi l'infiammazione rimane unilaterale.

Nella regione parotide, c'è una sensazione di pienezza, dolore (specialmente di notte), possono esserci rumore e dolore nelle orecchie (a causa della compressione della tromba di Eustachio) e l'udito può essere ridotto. Un sintomo positivo di Filatov (marcato dolore quando si preme dietro il lobo dell'orecchio), che è specifico nella diagnosi della parotite. A volte un forte dolore alle ghiandole interferisce con la masticazione, nei casi più gravi può svilupparsi il trisismo dei muscoli masticatori. La salivazione è ridotta. Il dolore alle ghiandole dura fino a 3-4 giorni, a volte irradiandosi all'orecchio o al collo, successivamente scompare gradualmente, il gonfiore regredisce. I linfonodi ingrossati per la parotite non sono tipici.

Gli adulti portano la parotite in modo più grave, spesso mostrano segni prodromici, possono verificarsi sintomi di intossicazione più elevata, sintomi catarrali. È evidente che il processo colpisce le ghiandole salivari sottomandibolari e sublinguali, a volte localizzate solo in esse. La ghiandola sottomandibolare, gonfiore, assume l'aspetto di un gonfiore, sentito e sentito al tatto, allungato lungo la mascella inferiore. A volte il gonfiore si estende al collo. L'infiammazione della ghiandola ipoglossa è caratterizzata dalla comparsa di gonfiore sotto il mento, dolore e iperemia delle mucose nella bocca sotto la lingua, dolore quando sporge. L'edema delle ghiandole salivari persiste negli adulti, spesso per 2 settimane o più.

Previsione e prevenzione della parotite

La prognosi della parotite epidemica semplice è favorevole, il recupero avviene in termini da una a due settimane (a volte un po 'più a lungo). Con lo sviluppo dell'orchite bilaterale, esiste la possibilità di perdita della funzione fertile. Dopo aver sofferto di complicanze associate a danni al sistema nervoso, possono rimanere paresi e paralisi dei gruppi muscolari, perdita dell'udito e sordità.

La prevenzione specifica viene effettuata vaccinando il vaccino vivo ZHPV secondo il piano all'età di 1 anno, quindi la rivaccinazione viene effettuata a 6 anni. Per la profilassi specifica, viene utilizzato il vaccino vivo (HPV). Le vaccinazioni profilattiche vengono somministrate di routine ai bambini di 12 mesi che non hanno avuto parotite, seguite da rivaccinazione con trivaccina a 6 anni (morbillo, rosolia e parotite epidemica). La vaccinazione contribuisce a una significativa riduzione dell'incidenza della parotite e alla riduzione del rischio di complicanze. Secondo indicazioni epidemiologiche, le persone anziane vengono vaccinate.

La prevenzione generale è quella di isolare i pazienti fino al completo recupero clinico (ma non meno di 9 giorni), la disinfezione viene eseguita nell'epidemia. Le misure di quarantena per la dissociazione dei gruppi di bambini nel caso dell'identificazione della parotite sono nominate per 21 giorni, i bambini precedentemente non vaccinati che hanno avuto contatti con il paziente, sono soggetti a vaccinazione.

Guarda il video: PAROTITE RICORRENTE - intervista Dr. Edoardo Bernkopf (Novembre 2019).

Loading...